- La guida ai Social Media
Subscribe | Log in

Business

Apple iPad 3

Dopo mesi di indiscrezioni, rumor e le solite leggende, poche ore fa si è conclusa la conferenza stampa per la presentazione del nuovo iPad3.

Ecco alcune delle principali caretteristiche del nuovo Apple iPad 3; confermato il display Retina, il che rende iPad 3 la tavoletta con piu’ pixel al mondo. Lo schermo da 9,7 pollici ospita 3,1 milioni di pixel con una risoluzione di 1536 x 2048 – che equivale a 264ppi. Apple iPad 3 integra una fotocamera iSight molto simile alla versione presente in Apple iPhone 4S. Si tratta di una camera da 5 megapixel, con sensore retro illuminato, filtraggio dei raggi ultravioletti ed è in grado di catturare video a 1080p.

Molto interessante la nuova opzione di connettività: LTE. Il nuovo iPad supporta la rete HSPA Plus fino a 21Mbps, ma è anche una radio LTE fino a 73Mbps su rete americana. L’autonomia di iPad 3 si prevede di 10 ore su rete 3G e 9 ore su rete LTE.
Il nuovo iPad sarà disponibile dal 16 Marzo, a partire da 499 dollari per il modello da 16GB WiFi e fino a 829 dollari per la versione 64GB con LTE 4G.
Nei prossimi giorni sarà possibile scoprire quando e a che prezzo sarà disponibile in Italia il nuovo iPad 3.


Buongiorno s.p.a acquista dada.net

Dada S.p.A. ha annunciato oggi che è stato sottoscritto il contratto con Buongiorno S.p.A. dove
cede la partecipazione totalitaria in Dada.net S.p.A. Dada.net da molti definità una delle realtà permettetemi il termine piu’ visionarie del web in italia. Dada.net entra quindi a far parte di quella che fino a qualche mese fa rappresentava forseil suo piu’ diretto concorente a livello mondiale, per quanto riguarda il mondo mobile.
L’operazione che si prospettava ormai da mesi, ha creato sul web un’infinità di commenti, scambi di idee a riguardo, incazzature piu’ o meno finte rumors e tremors, insomma internet.
Una cosa è certa, Buongiorno con l’acquisizione di dada.net diventa probabilmente uno delle piu’ grandi realtà mondiali del Btc.
Enjoy


Facebook vale 50 miliardi di dollari

facebook vale 50 milardi di dollari

La banca d’affari Goldman Sachs ha appena investito 500 milioni di dollari in Facebook; secondo un blog del New York Times il valore dell’ azienda che fa capo a Marc Zuckerberg sarebbe ora pari a 50 miliardi di dollari (37,5 miliardi di euro).
La notizia del New York Times ha fatto subito il giro del mondo: l’investimento della banca d’affari fa volare la valutazione “ufficiale” di Facebook. Restano comunque molti dubbi e situazioni poco chiare su tale valutazione, e per la verità neppure l’operazione di Goldman Sachs scioglie il quesito della valutazione “ufficiale”. Valutazione che tecnicamente avverrà solo quando Facebook deciderà di entrare in Borsa. Zuckerberg l’ha ripetuto tre giorni fa in tv: non ha fretta. Gli analisiti prevedevano un debutto già quest’anno.
L’entrata in borsa di Facebook comunque potrebbe trovarsi di fronte diverse asperità, come le polemiche che il film “The Social Network” ha riacceso,  e sopratutto gli ex compagni Harvard di Zuckerberg, Tyler e Cameron Winklevoss, che hanno chiesto al tribunale di San Francisco di rinnegare l’accordo di due anni fa con cui si arrendevano sulla primogenitura (“Mark ci ha rubato l’idea”) in cambio di un accordo da 65 milioni di dollari: 20 cash e 45 in azioni (accordo adesso contestato proprio sulla base di una valutazione della compagnia che – sostenevano già i gemelli – si avvicinava appunto ai 50 miliardi).

Godlman Sachs però ha preferito giocare d’anticipo: sempre che la Sec non coinvolga ora anche la banca d’affari nell’inchiesta aperta sulle contrattazioni segrete.
Ad ogni modo la valutazione fatta dalla banca d’affari fa di Facebook una delle più grandi aziende Usa: ora vale più di Yahoo, eBay o Time Warner.


Socialnomics di Erik Qualman. Social Media ROI

I social media oltre ad essere strumenti per costruire e instaurare nuovi rapporti fra le persone,  questi possono essere utilizzati anche per stabilire relazioni di business.  Il Video Socialnomics di  Erik Qualman è una vetrina con diversi esempi di Social Media ROI insieme ad altre efficaci strategie di Social Media. La musica è di Bob Sinclair ( “Tennessee”)

Buona Visione


Simply, guadagna con la pubblicità sul tuo sito web

Dada ha lanciato da un po’ di tempo Simply,

  • Ricavi massimi ed ottimizzati del traffico del tuo sito web
  • Tecnologia avanzata per la gestione delle campagne
  • Reportistica dettagliata e personalizzata
  • Pagamenti precisi ed affidabili, garantiti dalla solidità di uno dei maggiori operatori del settore
  • Assistenza garantita e controlli editoriali sulla pubblicità pubblicata.

L’approccio di Simply al targeting è innovativo e punta esclusivamente a raggiungere l’obiettivo comune di inserzionisti e publishers: ottenere buone performances in termini di CTR attraverso un’ottimizzazione costante del delivery della pubblicità.  Al fine di raggiungere questo obiettivo, la  tecnologia di Simply non dispone di un solo meccanismo di targeting come la contestualizzazione, ma ne contiene diversi: il contextual targeting legato alla pagina, il behavioural targeting legato ad un profilazione assolutamente anonima e rispettosa della privacy ed un meccanismo di yield targeting che non effettua alcuna contestualizzazione ma cerca di “imparare” in quale sito performa meglio (in termini di CTR) una data campagna pubblicitaria. Questo significa che Simply non valuta solo la coerenza della campagna ad una data pagina ma ne valuta anche le performances che generano i guadagni per i publishers. In questa fase la maggior parte delle campagne su Simply è basata su banners, per i quali proprio la strategia yield management tende a funzionare meglio. Le categorie e le keywords scelte durante la creazione dei tags vengono utilizzate per migliorare la rilevanza di questi al momento della delivery. In questo modo lo yield management sarà più efficiente nel trovare le categorie delle campagne pubblicitarie che performeranno meglio per quel publisher. A breve Simply introdurrà i text-ads per i quali sarà predominante invece un meccanismo di targeting contestuale o behavioural.   Simply stà dimostrando  di essere in molti casi  un’alternativa veramente interessante ad Adsense in termini di ecpm.

Il meccanismo di behavioural targeting di Simply è veramente rispettoso della privacy degli utenti,  Simply associa ad un utente un cookie anonimo e si limita a verificare quali pagine esclusivamente del circuito Simply quel cookie ha visitato. L’informazione è assolutamente anonima.  Inoltre il cookie è visibile nel browser dell’utente che può cancellare il singolo cookie Simply o addirittura disattivarlo in modo continuativo. Il  meccanismo rispetta in modo rigoroso le linee guida dell’Unione Europea sulla privacy in applicazioni online. Su questo tema è stata  predisposta una sezione del sito dedicata.

Simply è un sistema essenzialmente a dynamic CPM, che si modifica in base alle performance. Gli inserzionisti inseriscono un eCPM massimo che sono disposti a pagare ed un CPC target che vorrebbero avere ed il sistema cerca di ottimizzare il CPC in base alle logiche di targeting. Questo significa che il CPC che vedono i publishers nei loro report non è fisso, ma può subire delle variazioni. Questo sistema è ideale perché permette agli advertisers di tenere sotto controllo i costi e al contempo ad i publishers di essere comunque premiati per la qualità del proprio sito e traffico.

Simply si rivolge a tutte le categorie di publishers, sia piccoli che grandi, sono  forti le potenzialità di raccolta pubblicitaria grazie alla base clienti di Dada.pro (in Italia presente con Register.it), la business unit di Dada che centralizza le attività di advertising online e di servizi professionali di domini e hosting. Dada.pro ha più di 450,000 aziende clienti in 7 paesi europei con 1,4 milioni di domini gestiti. La ricchezza di inserzionisti permetterà ottime performances a tutte le tipologie di editori, anche quelli con una forte caratterizzazione locale dal momento che Simply offrirà raffinati strumenti di geotargeting ai propri inserzionisti.

Gli annunci che performano meglio ad oggi risultano essere i formati leader board 728X90 ed il formato 300X250 che al momento hanno il numero maggiore di inserzionisti associati e conseguentemente di performance. Una lista completa di tutti i formati è comunque disponibile sul sito.

L’obiettivo a breve e medio termine è sicuramente quello da una parte di incrementare la base di advertisers (attraverso http://advertiser.simply.com/it/) e al contempo quello di monitorare la qualità del sempre crescente network di publishers Simply. A lungo termine la strategia di Simply è di diventare un punto di riferimento a livello internazionale per inserzionisti e publishers che cerchino in una soluzione di online advertising semplicità, innovazione tecnologica e competitività.


Come la rete può aiutare il tuo business

Stai realmente utilizzando Internet in maniera profittevole per il tuo business? Puoi prevedere quale pubblicità online risulterà più efficace per raggiungere il tuo target?Come calcoli il ritorno dell’investimento per il tuo business in rete? Questo libro non pretende di fornire risposte certe o metodi infallibili, si prefigge piuttosto di stimolare l’analisi e la riflessione da parte del lettore, di far sorgere in lui domande e considerazioni su aspetti legati al suo business tramite la rete o, per meglio dire, su come la rete può aiutare il suo business.

La storia

Per dare nuova linfa al proprio business, Jacques Sully, fondatore e titolare di una catena francese di negozi di outdoor trekking, decide di puntare su un target per lui nuovo, la tribù dei pattinatori metropolitani, e di utilizzare internet come canale primario per stabilire con loro una relazione duratura e profittevole nel tempo.

Mediante il ricorso a questa storia, di pura fantasia ma assolutamente verosimile, il lettore si troverà a vivere  in prima persona tutte le fasi che caratterizzano la nascita, lo sviluppo e l’evoluzione di un progetto Internet, dalla business idea che pian piano prende forma e che, attraverso una rigorosa pianificazione strategica ed operativa, si trasforma in un business case di successo.

Lo stile narrativo è quello del dialogo e dello scambio di idee e di opinioni, utilizzato per illustrare in modo chiaro, semplice ed originale le nozioni ed i principi di internet marketing e online management necessari per avviare e gestire ogni buon progetto web.