Hot Topics

Facebook parla di tutela della privacy

facebook big

Sempre piu’ spesso Facebook viene accusato di violazione della privacy e di gestione dei dati degli utenti
poco chiara. Ecco che in occasione del “Data Privacy Day” il social network piu’ popolare del momento
per dimostrare di essere sensibile ai temi della privacy, pubblica delle relazioi di politici riguardo il tema. Certo
i politici probabilmente sono le persone meno adatte con cui parlare di privacy; intenzionalmente violano sempre piu’ spesso la nostra vita privata con spot elettorali e non solo, via email per telefono e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, ma questa è un’altra storia.

I sei politici interpellati sono rappresentanti di enti che si occupano in vari paesi di privacy: Il capo del French Data Protection Commission, il commissario australiano dell’ufficio Privacy, il commissario dell’Ontario dell’ufficio Privacy e tre rappresentati del governo U.S.

La maggior parte di questi interventi sono risultati noiosi e alquanto autoreferenziali, discorsi privi di senso auto-promozioni, come al solito i politici di turno non hanno perso l’occasione di fare pubblicittà a loro stessi.

L’impressione è che la mossa fatta da Facebook sia quella di far vedere che hanno a cuore la nostra privacy,
ma sopratutto di avere amicizie nelle alte sfere della politica non solo americana ma internazionale.

Riporto le parole di Stephen Balkam, CEO del Family Online Safety Institute’s: “le persone troppo spesso non leggono le clausule sulla privacy quando si iscrivono a un servizio, sopratutto sul web”, continua dicendo che il Data Privacy Day è il momento di riflettere e informarzi sulla fine che fanno i propri dati una volta che sono su internet.
Enjoy

Be the first to comment on "Facebook parla di tutela della privacy"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*