Hot Topics

Facebook vale 50 miliardi di dollari

facebook-vale-50-milardi-di-dollari-1

La banca d’affari Goldman Sachs ha appena investito 500 milioni di dollari in Facebook; secondo un blog del New York Times il valore dell’ azienda che fa capo a Marc Zuckerberg sarebbe ora pari a 50 miliardi di dollari (37,5 miliardi di euro).
La notizia del New York Times ha fatto subito il giro del mondo: l’investimento della banca d’affari fa volare la valutazione “ufficiale” di Facebook. Restano comunque molti dubbi e situazioni poco chiare su tale valutazione, e per la verità neppure l’operazione di Goldman Sachs scioglie il quesito della valutazione “ufficiale”. Valutazione che tecnicamente avverrà solo quando Facebook deciderà di entrare in Borsa. Zuckerberg l’ha ripetuto tre giorni fa in tv: non ha fretta. Gli analisiti prevedevano un debutto già quest’anno.
L’entrata in borsa di Facebook comunque potrebbe trovarsi di fronte diverse asperità, come le polemiche che il film “The Social Network” ha riacceso,  e sopratutto gli ex compagni Harvard di Zuckerberg, Tyler e Cameron Winklevoss, che hanno chiesto al tribunale di San Francisco di rinnegare l’accordo di due anni fa con cui si arrendevano sulla primogenitura (“Mark ci ha rubato l’idea”) in cambio di un accordo da 65 milioni di dollari: 20 cash e 45 in azioni (accordo adesso contestato proprio sulla base di una valutazione della compagnia che – sostenevano già i gemelli – si avvicinava appunto ai 50 miliardi).

Godlman Sachs però ha preferito giocare d’anticipo: sempre che la Sec non coinvolga ora anche la banca d’affari nell’inchiesta aperta sulle contrattazioni segrete.
Ad ogni modo la valutazione fatta dalla banca d’affari fa di Facebook una delle più grandi aziende Usa: ora vale più di Yahoo, eBay o Time Warner.

1 Comment on "Facebook vale 50 miliardi di dollari"

  1. Facebook a mio avviso sta giocando sul filo.
    Per le leggi americane una società non quotata in borsa può avere al massimo 500 investitori. Goldman Sachs che ha preso uno quota da 500 milioni di dollari, si presenta come investitore singolo, ma poi rivende la sua quota ad altri. Quindi sforando con questa manovra il limite dei 500 investitori. Questa cosa potrebbe non piacere alle autorità e costringerli a quotarsi anzitempo. Perchè comunque questa è una evidente mancanza di trasparenza.
    Inoltre comuqnue la valutazione di facebook, 50 miliardi di dollari, mi pare abbondantemente sopravvalutata. Per una società che pare che fatturi 1,5 miliardi di dollari annui, e non si sa con quali utili.
    Mi sembra la tiscali di 10 anni fa, che arrivo a valere 17 miliardi di euro (più di una finanziaria italiana) con un fatturato di 100 milioni.
    Per chi vuole approfondire, qui ho trovato parecchie considerazioni interessanti.
    http://www.e-minds.it/blog/110/facebook-valutato-50-miliardi-e-eccessivo.aspx

Leave a comment

Your email address will not be published.

*