Hot Topics

Twitter attaccato da pirati Iraniani

hacked

Attaccato per l’ennesima volta Twitter. Stavolta l’attacco arriva dall’Iran, ad effettuarlo il gruppo Iranian Cyber Army. Per adesso non ci sono notizie precise relative all’operazione, visto che Twitter sta ancora indagando.  Sembra comunque che l’attacco sia stato eseguito modificando i nomi di dominio (dns) di twitter.com, in modo che la homepage venisse rediretta su una pagina in cui compariva il logo del gruppo di hackers e una bandiera verde con scritte in arabo. L’attacco, avvenuto verso le 22:00 in California (le 6 del mattino in Italia), è rimasto visibile per circa un’ora. Poi la situazione è tornata alla normalità, e il sito di microblogging ha ricominciato a funzionare.

Questo sito è stato piratato dall’Iranian Cyber Army“, con annesso indirizzo e-mail è la scritta messa in rete dagli Hackers. Gli Stati Uniti credono di controllare e gestire internet con il loro accesso, ma sbagliano. Siamo noi a controllare e gestire la rete con il nostro potere, quindi non provate a provocare il popolo iraniano. Ora quale Paese è nella lista dell’embargo? L’Iran? Gli Usa?”. Poi uno “smile” e altre due parole: “Take care”, saluti. In aggiunta, alcune frasi in persiano inneggianti la Guida Suprema, l’ayatollah Ali Khamenei, e minacce al movimento riformista dell’Onda Verde.

L’azione rappresenta probabilmente una rappresaglia nei confonti del governo degli Stati Uniti, che durante le proteste per le elezioni iraniane era intervenuto affinché Twitter rimanesse uno strumento a disposizione dei manifestanti di Teheran. In particolare, nei giorni più caldi della protesta, l’amministrazione Obama aveva chiesto ai gestori del social network di rimandare un’operazione di manutenzione che avrebbe portato alla disattivazione momentanea del sito.

Be the first to comment on "Twitter attaccato da pirati Iraniani"

Leave a comment

Your email address will not be published.

*