Hot Topics

Wikileaks fa tremare le ambasciate di mezzo mondo

Wikileaks

Wikileaks annuncia l’imminente pubblicazione di nuovi documenti e le ambasciate di mezzo mondo tremano.
Il Pentagono è in allerta, la prossima pubblicazione su Wikileaks sarebbe un dossier di circa 3 milioni di pagine: rapporti diplomatici statunitensi con vari paesi, fra cui L’Italia. Stanno tremando i governi di mezzo mondo, il web ancora una volta scaglierà un micidiale colpo ai poteri sporchi e luridi di mezzo pianeta. La rete quindi,
vero baluardo della libertà di comunicazione tra la gente. Wikileaks il sito che pubblica i documenti riservati prodotti dalle intelligence potrebbe mettere in rete carte “imbarazzanti” per Stati Uniti, Russia e Israele oltre che per i file riguardanti l’Italia ed altri Paesi come UK, Turchia, Danimarca e Norvegia. La pubblicazione dei documenti è annunciata per le 22.30 di domenica 28 novembre ora di Roma. In Russia il “Kommersant” ha citato fonti di Wikileaks secondo cui nei cablogrammi dell’ambasciata americana a Mosca ci sarebbero valutazioni sulla situazione politica in Russia e “apprezzamenti poco lusinghieri” su Putin e sulla leadership russai. In Israele, gli Usa hanno avvertito il premier Benjamin Netanyahu che nei documenti potrebbero esserci valutazioni e informazioni imbarazzanti per i rapporti bilaterali ed una fonte diplomatica turca ha riferito che Washington ha contattato anche le autorita’ di Ankara a proposito di un coinvolgimento della Turchia nei documenti. Le rivelazioni riguarderebbero presunti aiuti dati ai militanti di Al Qaeda in Iraq, ma anche il presunto aiuto degli Usa ai separatisti curdi che combattono contro le truppe del governo di Ankara.
Restiamo in attesa Wikileaks

2 Comments on "Wikileaks fa tremare le ambasciate di mezzo mondo"

  1. Il mondo è febbrilmente eccitato per l’imminente rivelazione. Wikileaks è la rete in questo momento, tutti gli occhi sono puntati lì!

Leave a comment

Your email address will not be published.

*