Hot Topics

WordPress, Joomla, Movable type o Drupal ?

wordpress-joomla-drupal

WordPress, Joomla, Movable type o Drupal? Personalmente li ho provati tutti e 4, continuo un po’ per diletto un po’ per sollazzo ad utilizzarli anche in ambito professionale. Se avete bisogno in tempi non biblici di realizzare un blog, una community, un sito di e-commerce forse le recensioni che ho scritto di seguito possono aiutarvi.
Enjoy

Sei anni fa’ nasceva WordPress,  ad oggi rimane la piu’ popolare e forse la migliore piattaforma per creare blog; è stata anche la prima piattaforma del suo generea divenire un CMS completo utilizzato anche al di della blogosfera.
Ottima l’interfaccia di amministrazione, semplice e funzionale.  Altro pregio la disponibilità di migliaia di temi e plugin oltre alla ricca documentazione online.
Dalla versione 2.7 è possibile installare temi e plugin direttamente dall’interfaccia di admin a sua volta personalizzabile per poter utilizzare solo le funzionalità che ci servono.
Grazie alle sue carateristiche diventa molto semplice creare, anche per i meno esperti, un blog con tutte le funzionalità di base e un tema personalizzato in poco piu’ di un’ora. Basta selezionare
le funzionalità da installare, e trascinare i widget nella posizione desiderata. Riamangono piuttosto spartane le possibilità (sopratutto per i Developer piu’ smaliziati) di modifica del tema dall’interno dell’interfaccia
di amministrazione. Si possono modificare l’HTML dei vari includ che compongono la struttura delle pagine (header, footer, navbar, ecc). Per chi sviluppa CSS ha piu’ facilità di controllo sull’aspetto delle pagine. Resta complicato e non per i neofiti dello sviluppo web, la modifica delll’architettura dell’informaione; agganciarsi ad un database esterno non è cosi’ semplice e immediato.
Anche se i post possono avere dei campi personalizzati, WordPress è e rimane un CMS basato sul concetto di post in ordine cronologico,  modificare tale concetto risulta non semplice.

Joomla, variante del popolarissimo CMS Mambo, si contraddistingue per la sua struttura modulare. CMS anche questo Opensource che è possibile rimaneggiare a proprio piacimento.
Esistono tre tipi di estenzioni, che un tempo venivano chiamate Mambot oggi Plugin; ci sono poi i Componenti grazie ai quali è possibile espandere le funzionalità del CMS. I moduli, che svolgono funzioni basilari, e facilitano l’inserimento di codice personalizzato. La comunità di svilupatori che lo supportano è molto grande e dinamica, Joomla è uno dei CMS meglio supportati online. Joomla è particolarmente adatto alla creazione di Community, grazie ad alcune funzioni che permettono l’interazione fra forum, utenti, messaggi ecc. Aspetti negativi sono le pagine che variano molto a livello d’aspetto fra i vari template, e la difficoltà per i non esperti a standardizzarle. Altri aspetti negativi sono il markup delle pagine non prorio limpido e pulito, tabelle molto presenti e l’ottimizzazione delle risorse del server lascia molto a desiderare. Siti con molto traffico potrebbero avere problemi. Caratteristiche negative ma comunque affrontabili tranquillamente per un Webdeveloper professionista.

Movable type la prima delle tre applicazione di blogging creata da Six Apart è nata nel 2001; un anno dopo è la prima piattaforma a introdurre i trackback, permettendo cosi’ la notifica delle citazioni e dei link da parte
di altri siti. Eccelente la possibiità che il cms offre riguardo la gestione e la pubblicazione dinamica o statica; eccelente la pagina che indica i post che portano piu’ feedback, e ottima la funzione antispam.
Nell’ultima versione del CMS la novità piu’ interessante è la possibilità di modifica degli asset, cio’ rende quindi piu’ semplice cambiare le caratteristiche di file audio, video o immagine. E’ inoltre possibile pubblicare illimitati blog su piu’ server, grazie ai moduli Globally Shared Template. Purtroppo le restrizioni in termini di licenza dell’ultima versione rispetto alla precedente, ha reso di fatto inutilizzabili molti dei vecchi e popolari plugin.

Drupal nato nel 2001 come strumento forum, si è evoluto esponenzialmente in un CMS opensource  molto completo, versatile e altamente scalabile. Necessita almeno inizialmente di notevole lavoro per l’implementazione basilare, rimane comunque perfetto per la creazione di siti, dalle community al semplice blog; cio’ è permesso dal controllo granulare sui privilegi di acesso che è possibile ottenere senza moduli aggiuntivi rispetto l’installazione di base. Contentui che non siano le pagine e le storie,  contenuti di default, richiedono una customizzazione da parte dello sviluppatore non prorio semplice. Probabilmente Drupal puo’ essere definito piu’ che un CMS un Framework vero e proprio. Rimane il fatto comunque che la disponibilità di moduli e template aggiuntivi gratis, e la vasta comunità di sviluppatori, permettono la creazione con Drupal di qualsiasi tipo di sito. Molto valida la possibilità di staticizzazione del sito e il bilanciamento del carico su piu’ server, cio’ rende possibile la gestione di siti ad alto traffico.

4 Comments on "WordPress, Joomla, Movable type o Drupal ?"

  1. Ciao, per quanto riguarda Drupal non sono per nulla concorde con te. Moduli come CCK e Views, capi saldi di ogni sito fatto con drupal, sono alla portata di tutti. Non capisco cosa sia la costumizzazione di cui tu parli.

    M.

  2. Per customizzazioni, scusa il neologismo intendo il pieno e totale controllo a prescindere dal codice generato di default dal CMS sugli elementi citati. Per un neofita tali operazioni non sono certo immediate e di semplice applicazione. Diciamo che senza un po’ di basi di php ecc, le cose non sono cosi’ immediate da realizzare.
    Complimenti per il tuo sito

  3. Ciao a tutti, mi piace il tuo blog http://www.multimediart.org. C’è qualcosa che posso fare per ricevere gli aggiornamenti come un abbonamento o qualcosa? Mi dispiace io non sono a conoscenza RSS?

Leave a comment

Your email address will not be published.

*